Dr. Marco Moretto

Psicologo - psicoterapeuta

Oltre alla libera professione presto servizio come Psicologo Psicoterapeuta presso l'Associazione “La Ricerca", attiva da decenni sul territorio piacentino nell'ambito delle dipendenze patologiche.

Scopri di più

Chi sono

Sono il dott. Marco Moretto e svolgo la mia attività di Psicologo Psicoterapeuta presso il mio studio privato a Piacenza, in via Romagnosi 33/A.

Ho conseguito la laurea quinquennale presso l’Università degli studi di Parma e successivamente mi sono iscritto alla Scuola di Specializzazione Psicodinamica ad orientamento Adleriano presso l’Istituto “Cespes” di Reggio Emilia, dove ho conseguito il titolo di Psicoterapeuta. Sono iscritto all’albo degli Psicologi della Regione Emilia dal 2010 (n. 6253 Sez. A).

La scelta di formarmi come Psicoterapeuta non è maturata immediatamente dopo il conseguimento della laurea, dato che per alcuni anni ho vissuto alcune esperienze lavorative in qualità di “Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni” presso diverse realtà aziendali, tra cui la principale azienda di trasporto di Milano (ATM Spa). Quegli anni e quelle esperienze sono servite a maturare la consapevolezza che la mia vita professionale avrebbe dovuto seguire un altro percorso, una strada che inevitabilmente mi avrebbe messo più in discussione sul piano umano, ma che percepivo più affine ai miei desideri ed alle mie attitudini.

Leggi tutto

Il mio approccio

Il mio approccio terapeutico è frutto di una personale integrazione di tutte le prospettive teoriche con cui sono entrato in contatto in questi anni e che ho potuto approfondire anche grazie all’esperienza svolta in differenti ambiti di intervento clinico.

L’approccio Psicodinamico Adleriano ha rappresentato il punto di partenza, la prospettiva e la lente attraverso cui mi sono avvicinato ad una prima comprensione dell’essere umano e del suo comportamento.

Alfred Adler, assieme a Sigmund Freud e Carl Gustav Jung, fu il fondatore della Psicologia Psicodinamica. Le sue intuizioni, straordinariamente anticipatorie per l’epoca, furono poi costantemente riprese ed elaborate dagli studiosi a seguire, riuscendo per questo a rimanere decisamente attuali ancora oggi.

La passione, la curiosità e le necessità che nascevano ogni giorno dal confrontarmi ed operare in differenti contesti clinici, mi hanno spinto ad approfondire numerose altre teorie (teoria dell’attaccamento di Bowlby, teoria dei sistemi emotivi di Panksepp, teoria multidimensionale della personalità di Schwartz, per citarne alcune) e soprattutto a formarmi per l’utilizzo della tecnica terapeutica EMDR, ad oggi metodo elettivo per la cura delle problematiche collegate alle memorie traumatiche e allo stress post traumatico.

L’esperienza, tuttavia, mi ha insegnato e reso del tutto evidente quanto l’ingrediente principale di qualsiasi approccio psicoterapeutico debba essere ricercato nella dimensione dell’incontro e della relazione, più che in quello della tecnica. Come terapeuta mi propongo di promuovere lo strutturarsi di una relazione di aiuto nella quale la persona che chiede aiuto possa sentirsi finalmente ed autenticamente vista, accolta e sentita nel suo dolore, nelle sue difficoltà e nelle sue emozioni, non trovandosi più sola con il suo vissuto.

Grazie all’esperienza della condivisione e della sintonizzazione con l’altro, infatti, la persona può arrivare a ritrovare un’autentica connessione con sé stessa e con il proprio mondo emotivo, potendo così scoprire ed attivare risorse utili ad un processo di guarigione, di cambiamento e di crescita personale.

Di cosa mi occupo

L’obiettivo è sempre stare meglio e occuparsi di sé stessi

Disagio Individuale

Stress, problematiche relazionali, cambiamenti, eventi critici, gestione dei conflitti, difficoltà a perseguire i propri obiettivi, ecc… sono tutti fattori in grado di produrre una sensazione di malessere che, se negato e non affrontato, può compromettere significativamente il benessere soggettivo e la possibilità di raggiungere i propri obiettivi.

Difficoltà legate ad insicurezza ed autostima

Molte persone presentano difficoltà che possono assumere la forma di estrema timidezza, insicurezza personale, difficoltà nel prendere decisioni, imbarazzo di fronte al pubblico, ansia da prestazione. Questi fattori possono compromettere in modo significativo la vita sociale degli individui e ostacolarli nel raggiungimento dei loro obiettivi di vita.

Ansia

L'ansia non è di per sé un aspetto patologico da evitare a tutti i costi. Tuttavia molte delle strategie che adottiamo per gestire questo stato emotivo potrebbero condurre l'individuo a stabilire un rapporto disarmonico con esso, che con il tempo potrebbe sfociare in aspetti patologici come le fobie, gli attacchi di panico, i disturbi ossessivo compulsivi, l'iponcondria, etc.

Attacchi di panico

L'attacco di panico è la forma più acuta e intensa dell'ansia e ha le caratteristiche di una crisi che, pur durando generalmente non più di alcuni minuti, è così spiacevole da terrorizzare la persona al solo pensiero che una simile esperienza possa ricapitargli nuovamente, portandolo a mettere in atto evitamenti che possono limitare notevolmente le normali attività quotidiane.

Depressione

Depressione è un termine che viene utilizzato per indicare la presenza di umore triste, vuoto o irritabile, accompagnato da modificazioni fisiche, fisiologiche e cognitive che incidono in modo significativo sulla capacità di funzionamento dell'individuo. La depressione è un disturbo diffuso tra la popolazione generale e quindi molto ben conosciuto.

Fobie ed ossessioni

Una fobia è la paura opprimente e debilitante sviluppata nei confronti di un oggetto, un luogo, una situazione, una sensazione o un animale. Le fobie sono più pronunciate delle paure e si sviluppano quando una persona avverte un senso di pericolo esagerato o irrealistico in merito a una situazione o un oggetto.

Trauma e Disturbo post traumatico da stress

Durante il corso della vita ci si può trovare a vivere eventi fortemente stressanti che, talora, possono rappresentare un vero e proprio trauma (ad es. disastri naturali, incidenti, separazioni, licenziamento, violenza domestica, stalking, maltrattamenti, abuso sessuale, ecc.). La psicoterapia può facilitare l'elaborazione del trauma e promuovere rinnovate capacità resilienti.

Disturbi psicosomatici

I disturbi psicosomatici rappresentano quell'insieme di sintomi, disturbi e disagi che si manifestano a livello corporeo, ma che non sono direttamente riconducibili ad una patologia medica o organica. Questo porta spesso a considerarli come dei disturbi fittizi, quando invece sono vere e proprie difficoltà di cui è importante prendersi cura per comprenderne le cause e modificare le dinamiche psicologiche sottostanti.

Dipendenza affettiva

La dipendenza affettiva è una forma patologica d'amore vissuta principalmente, ma non esclusivamente, dalle donne. E' caratterizzata da un legame doloroso in cui è alterato l'equilibrio tra il dare e il ricevere. La dipendente affettiva dedica completamente il proprio corpo e la propria mente all'altro. Si riscontrano dei forti sintomi di malessere quando il partner interrompe la relazione.

Dipendenze

Le dipendenze da sostanze quali tabacco, alcol, droghe (comprese le Nuove sostanze psicoattive - NPS) e le dipendenze comportamentali (gioco d'azzardo, cibo, internet e nuove tecnologie, doping) sono importanti fattori di rischio per la salute pubblica. In particolare, il consumo di tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di malattie tumorali, cardiovascolari e respiratorie.

“In Psicoterapia non va chi ha problemi. Tutti quanti hanno problemi. In Psicoterapia va chi, con coraggio, vuole ricercarne il senso e risolverli.”

Contattami

Dr. Marco Moretto
Psicologo e Psicoterapeuta a Piacenza
Iscritto all’Albo Professionale degli Psicologi della regione Emilia Romagna n. 6253 Sez. A dal 2010
Laurea in Psicologia - Psicoterapia Dinamica

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2022 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dr. Marco Moretto